Ed eccoci di nuovo a Bologna!!

Sono state 30 ore intense: non ci sentiamo di aver fatto la Storia, ma sicuramente pensiamo di aver fatto un pezzettino stando semplicemente al nostro posto.

La catena del soccorso significa agire per realizzare le storie delle persone. Domenica e’ arrivata la telefonata alle 11 di mattina, alle 21 siamo partiti.  

Queste storie sono tante e si intrecciano, condizionate dai grandi avvenimenti storici: qui c’è quella di una nonna “supereroe”, che in poche ore ha deciso di radunare i suoi nipoti al sicuro e si e’ organizzata. E’ la storia di una mamma che viene con loro e lascia sul campo un marito, una cognata… tutti impegnati nei soccorsi locali. 

Storie su storie. Piccoli particolari: sei bimbi dai 7 ai 14 anni, fratelli e cugini. Mai avrebbero immaginato un viaggio così, con italiani in divisa fosforescente. Negli occhi hanno lo stupore per l’avventura, l’attenzione per tutto quel che sta accadendo loro e un’apparente tranquillità.

Tra biscotti e succhi di frutta noi rientriamo da questo cuore dell’Europa, mentre sopra di noi i caccia lasciano le scie bianche nel cielo. 

Solo tenendo insieme testa e cuore possiamo essere utili: grazie a tutti voi che avete reso possibile questo viaggio. 

E grazie soprattutto agli amici della Pubblica Assistenza Croce Italia che domenica hanno risposto “presenti”, diventando la colonna portante di questa “carovana”!

Ecco alcune foto della nostra avventura

 

Intervista ETV del 16/03/2022